Sono giorni di avventure. La scuola è un posto ormai un poco come casa, le lettere bastoncini, pance e gambette che non vanno sempre in fila, e le amiche un nugulo grande di emozioni che a volte stanno dentro ma spesso scappano fuori.

Tina è una grande amica di Anna ed è anche un’amica grande. Va a primaria (elementari), addirittura! sempre nella stessa scuola ma in un edificio diverso con tante scale e una terrazza in cima in cima. Tina parla le stesse lingue di Anna ma ha imparato a leggere, va a piscina, ha lasciato gli unicorni e le piacciono i supereroi, insomma è una ganza, come direbbe la sua mamma.

L’altra sera siamo andati a cena a casa sua che sta a un tiro di schippo dalla nostra e l’eccitazione era alle stelle già dalla mattina.
Così aspettando che si facesse l’ora, cercando che si facesse prima abbiamo impastato una torta tutta a misurini, come quella, proprio lei, che abbiamo fatto tutti da bambini.

Variazioni poche, solo quelle suggerite da quel che c’era in casa. Tutto il resto delle energie lo abbiamo messo nel biglietto… Per Tina!

 

La ricetta

1 vasetto di yogurt greco di quelli grandi
2 vasetti di farina
1 vasetto di zucchero
1/2 vasetto di olio extravergine di oliva
2 uova
16 g di lievito
una manciata di ananas e papaia disidratate (non zuccherate)

Montare le uova con lo zucchero fino a che non abbiano cambiato colore, unire l’olio extravergine di oliva a filo, quindi lo yogurt e infine la farina (se possibile setacciata) con il lievito. All’ultimo incorporare la papaia e l’ananas. Versare in uno stampo precedentemente oliato e infornare per 45 minuti circa a 180°C, prova dello stecchino e sfornare.

Write A Comment

Pin It