Presto, bisogna far presto perché le zucchine, quelle verde chiaro a coste vigorose, stanno per finire definitivamente e toccherà aspettarle un anno intero o poco meno…

Queste polpettine, messe in campo dalla Marie, hanno infatti l’estate dentro, tutto il ricordo della sua vacanza nel Peloponneso attraverso il Mani.
Viste da Barcellona fanno un poco invidia perché qui non se ne parla di zucchine come si deve, né d’estate né a primavera, troviamo ovunque solo quelle omologate verde scuro e pure di dimensioni sconfortanti.

Ma se avete modo di mettere ancora mano a zucchine degne di questo nome, non esitate. Concedetevi quest’ultimo ricordo d’estate che viene diritto diritto dal libro di Jean Michel Carasso dedicato alla cucina greca uscito qualche anno fa per Ponte alle Grazie.

Kolokithokeftèdes o crochette di zucchine fritte

 
Ingredienti per 15 polpettine
 
500 g di zucchine estive
1 cipolla bianca tritata molto finemente
1 mazzetto di menta fresca tritato finemente
1 mazzetto di prezzemolo  fresco tritato finemente
1 mazzetto di aneto fresco tritato finemente
50 g di formaggio Leerdamer olandese (noi non allo abbiamo usato)
80 g di feta schiacciata (noi ne abbiamo usati 100 grammi)
3 cucchiai di pangrattato
1 uovo
1 cucchiaio di olio extravergine
farina bianca
sale e pepe
 
Grattugiate le zucchine con una grattugia a buchi grossi, salatele e lasciatele riposare per mezz’ora in un colino. Dopo mezz’ora strizzatele bene per scolarne tutta l’acqua. Mescolate tutti gli ingredienti, amalgamando bene e aggiungete un po’ di pepe. Preparate un piatto fondo pieno di farina. Formate delicatamente delle polpette un po’ schiacciate, passatele velocemente nella farina e friggetele in una padella con 3 cm di olio caldo. Se l’impasto risultasse troppo morbido per usare le mani, usate un cucchiaio per versare le crocchette prima nella farina e poi nell’olio. Servite le crocchette appena fritte, con spicchi di limone da spremere sopra.
 

 

Ps Grazie a Luca per la posa.

Write A Comment

Pin It