clicca sull’immagine per ingrandirla

Aldo & il gelato al cioccolato

Il difficile è stato non farglielo mangiare, non tutto non subito. Sì perché Aldo è tre cose prima di tutto: napoletano, architetto e goloso. A metterli insieme questi tre fattori, anche modificandone l’ordine, il risultato non cambia: difficile farlo resistere e difficile resistergli! Se poi è il gelato al cioccolato a tentarlo, le faccine e l’oratoria partenopea ne fanno un fumetto a cui non serve il balloon e nemmeno la didascalia che c’era in quelli del Signor Bonaventura. Qui sotto lo svolgimento (prevedibile) nella striscia-backstage…

dove si è squagliato il gelato e pure l’architetto… domani invece un’associazione insolita tra gelato al cioccolato e una robina verdina.

maite e il fotografo

23 Comments

  1. Mademoiselle Manuchka Reply

    noooon ci pooozzzo credere.
    hi hi

    p.s. questi ritratti alimentari sono stupendi

  2. gulp!
    ma come…. quasi 40 anni per costruirsi faticosamente una immagine e… e…. mi si è dissolta così, come gelato (al cioccolato) sciolto in un attimo al calore (infernale) degli spot… ma… ma… questa cosa si deve rifare assolutamente!
    siete geniali accidenti a voi.

    bacini infini

    PS mademoiselle, un delicato baciamano (quanto tempo).

  3. Fantastico!!! e come dargli torto chi può resistere al cioccolato!!
    Un bacione
    fra

  4. L’espressività dell’architetto è spettacolare. È un piacere vedere i vostri ritratti.

  5. francesco da novara Reply

    Architetto, mi consenta, quello sguardo, quella voracità..fanno sciogliere me come gelato al cioccolato !

    Nell’occasione, se mi permettete, a proposito di gelato, vi consiglio quello alla liquirizia di Pizzo Calabro

  6. – Fra, verissimo!!
    – Alex, eheh se sapessi che tortura (sono cattivissimi).
    – fracesco da novara, ho annotato il tuo suggerimento, provvederò sicuramente eheh ;)

    PS bravi davvero, mai avrei pensato nella mia vita di diventare soggetto fotografico (io che ho sempre detestato di essere ripreso) ma si vede che questo trio è veramente irrestitibile, impossibile dire no, soprattutto a chissà chi dei tre (vero??).

    sorrisi a tutti in questo lunedì di cielo coperto di nuvole cariche di promessa di pioggia (questo qui una volta lo chiamavano “‘o paese d’o sole..” mah, non ci sono più le stagioni di una volta, si vede).

  7. non so che ne dica virginia, io dico bellissimo l’architetto! ovviamente.

  8. eh… qui mi pare che si flirta allegramente… basta che appena appena io giri gli occhi… che poi il fotografo è a barcellona, marie al mare (più o meno) e io sul predellino del treno, meno male che almeno comida sta per tornare, speriamo uff.

  9. Agiu dal vivo eri spassoso… ma qui sei davvero irresistibile!!!
    I diabolici calicanti hanno colpito ancora.

  10. è davvero un personaggio disegnabile il Signor architetto cioccolato buonaventura!
    fantastici, as usual…
    baci,
    f

  11. Trio unico e irresistibile, che fa’ fare (quasi) qualunque cosa alla persone ;-). Avete un modo fantastico di comunicare :-)

  12. Ah il nostro architetto… com si farebbe senza di lui..capisco che appena può flirta con tutte queste splendide donne.

  13. Pingback: la pastiera della mamma di Aldo | la cucina di calycanthus

  14. Pingback: polpettine rinforzate al pesto | la cucina di calycanthus

  15. Pingback: cipolle miele e senape (+ una missione) | Il blog di altreidee.info

  16. Pingback: cipolle miele e senape (+ una missione) – la cucina di calycanthus

  17. Pingback: pasta, patate e provola – la cucina di calycanthus

Write A Comment

Pin It