No, no, il Portogallo in realtà non c’entra nulla. è che, semplicemente, cercando un ricetta da dedicare a Elena siamo caduti su una versione al caffè del latte portoghese (che Zanone Benini assimila in tutto e per tutto alla crème caramel). Lui lo chiama caffè in forchetta che di per sè è un nome carinissimo, ma non abbiamo resistito alla tentazione di un piccolo gioco di parole, mettendo anche nel titolo il caffè al posto del latte. La faccenda per altro è in sè assolutamente semplicissima, di una facilità strabiliante per un risultato che è abbastanza da sbattersi per terra (direbbe Elena), anche perché il gusto tosto e scuro del caffè toglie un po’ di quell’eccesso di perbenismo delicato che a volte rimane sotto il palato mangiando crème caramel.

La ricetta

Ingredienti
3 uova
3 tuorli
150 g di zucchero
1/2 l di caffè
caramello

Sbattere le uova con lo zucchero, quindi unire il caffè ben freddo senza sbattere (non si deve formare schiuma). Versare un po’ di caramello sul fondo di uno stampo grande o di tanti piccolini, quindi versare il composto. Cuocere a bagno-maria (n forno o sul gas) coprendo con attenzione gli stampini perché non entri acqua per circa 30/40 minuti. La crema è pronta quando la superficie risulta compatta.

maite

23 Comments

  1. Cosa aggiungere… evviva Elena, grazie per la tua gioia, per la tua energia e per tutto quello che non riesco a scrivere. grazie alla dolce Marta. E viva il caffè.

  2. Per Elena con un nome ludico (anche se lascia perplessi ;-) e dal sapore sicuramente deciso. Siete sempre uno stimolo! Buona giornata

  3. wow questo dessert è assolutamente eccezionale, io avevo fatto qualcosa di simile qualche tempo fa e il risultato era stato strepitoso
    Un bacione
    fra

  4. sisisisi devo anche perchè se viene fuori con una voglia di caffè tridentato in fronte con chi potrei prendermela????

  5. grazie a tutti, i vostri commenti ci scaldano il cuore, sopratutto in una giornata come questa dove si sta preparando il diluvio e si ha una gran voglia di fare una pausa con questo buon dolcetto… gnam… ahimé la tazzina è vuota. :)

  6. oddio che voglia di caffè!! ricetta strepitosa…. replicherò il prima possibile!

  7. Grazie di cuore, questa ricetta verrà fatta al più presto.

    Ho la dispensa che nemmeno la Zattera della Medusa. Quindi faccio rifornimenti e poi provo.

  8. me ne servirebbe una camionata in questo pomeriggio piovoso e triste!!! :(

  9. …e aggiungere un pò di cannella, vaniglia ecc. ecc. che ne pensi?

  10. Splendido, cercavo proprio una ricetta al caffè, piccola e da imbicchierare per uno dei miei prossimi post…
    Buona giornata!
    m.

  11. Pingback: Notizie dai blog su Non so perché ma sto iniziando a mettere sempre meno zucchero nel caff

  12. scusate ma, non ho letto a che temperatura deve essere il forno, forse180°?

  13. @giacomo: sì, forno moderatamente basso così che l’acqua non faccia bolle e non finisca nel caffè…

  14. Avrei molta voglia di farlo a Natale, ma mi domandavo se era meglio servirlo caldo o freddo ??? Grazie per la risposta e Auguri di Feste Serene
    Anna

    • ciao Anna, un po’ come vuoi ma secondo me è meglio freddo o tiepidino: rende meglio e ti semplifica la vita! Buonissime feste anche a te e facci sapere

Write A Comment

Pin It