Il fotografo, viziato e vizioso, festeggia il suo compleanno a più tappe e sarebbe persino incline a festeggiare tutti i suoi 364 non-compleanni. Poi però gli tocca far la cena, visto che le cuoche stanno già sparpagliate di qua e di là, e allora scattano le ricette al telefono.
Consulenze via cavo, via skype, via mail e le ricette incrociano cammini intricati. Questa crema di fine estate, ad esempio, era arrivata dalla Spagna portata dal fotografo stesso dentro un giornale di cucina, poi dimenticata nel fondo di una valigia era transitata dalla Sicilia fino ai monti trentini (insomma un po’ in piccolo dalle Alpi alle Piramidi, ecc. ecc.). Mettendo ordine in cerca di tutt’altro era saltata fuori proprio mentre fervevano le consultazioni a distanza ed era perfetta: facile, spagnola, estrosa quanto basta per far decidere un maschio a mettersi ai fornelli.

La ricetta (è tratta in spagnolo dal numero di quest’anno di Cucina_ Verano, per la traduzione chiedete al fotografo che così fa qualcosa pure lui)

1,2 kg de tomate maduro
1 patata grande
2 puerros
20 g de mantequilla
4 ramitas de menta fresca
2 vasos de agua
1 pizca de azucar
sal y pimienta

Limpiar los puerros bajo el chorro del agua del grifo y cotarlos en rodajas con un cuchillo afilado. Pelar la patata y cortarla en trozo pequenos. Lavar los tomates y trocearlos.
Calentar la mantequilla en una olla, agregar los puerros y pochar a fuego suave hasta que se ablanden pero sin que lleguen a tomar color. Anadir la patata y pochar 2 minutos. Remover bien con una cuchara de madeira. Anadir el tomate, la pizca de azucar, sal y pimienta y dejar cocer 5 minutos. Agregar el agua y cocer durante 15 minutos.
Triturar las verduras finemente y pasar por el colador chino para retirar trocitos de semillas y piel. Dejar templar e introducir en frigorifico durante 2 horas.
Lavar la menta bajo el agua, secarla con papel absorbente de cocina y picarla finemente. Reservar algunas hojas para decorar.
Mezclar la sopa fria con la menta picada. Rectificar de sal y pimienta. Servir la sopa de tomates en los cuencos y decorar con hojas de menta y un chorrito de acetite de oliva

(traduzione nei commenti…)

maite e il fotografo

18 Comments

  1. Pingback: Vichyssoise de tomate y menta | Il blog di altreidee.info

  2. Io e le mie stranezze: il nome vichyssoise mi piace al punto che chiamerei qualunque passatina così. Se poi c’è il pomodoro, ho già infilato l’abito bianco e pronunciato il sì lo voglio! Buon inizio settimana Calynthi

  3. Spagnolo? La lingua della seduzione.
    Stuzzicante l’abbinamento passata e menta.
    Sempre originali e bravi.
    Grazie, sperimenterò al più presto

  4. ilfotografo Reply

    traduciamo

    1,2 kg di pomodori maturi
    1 patata grande
    2 porri
    20 g di burro
    4 rametti di menta fresca
    2 bicchieri di acqua
    1 pizzico di zucchero
    sale e pepe

    Pulire i porri nel lavandino e tagliarli in rondelle con un coltello affilato. Pelare la patata e tagliarla in pezzettini piccoli. Lavare i pomodori e tagliarli in pezzi.
    Scaldare il burro in una pentola, aggiungere i porri e cuocere a fuoco dolce fino a che si ammorbidiscano ma senza farli dorare. Aggiungere la patata e cuocere per due minuti.
    Girare bene con un cucchiaio di legno. Aggiungere il pomodoro, un pizzico di zucchero, sale e pepe e lasciar cuocere per cinque minuti. Aggiungere l’acqua e continuare a cuocere per altri quindici minuti.
    Tritare tutto in un mixer e passare poi la crema in un colino per levare le bucce e i semi del pomodoro. Lasciar raffreddare e tenere in frigo per due ore.
    Lavare la menta, asciugarla con carta da cucina e tritarla finemente (io l’ho fatto ancora con il mixer aggiungendo qualche cucchiaio della crema di pomodori per amalgamare il tutto) e mischiarla con la zuppa fredda. Controllare il sale e il pepe, servire la zuppa in tazzine e guarnire con foglie di menta fresca e un filo d’olio extravergine di oliva.

  5. mica per essere pedante, ma mica dice lavate nel lavandino o sbaglio?

  6. i porri si puliscono nel lavandino sotto l’acqua corrente per non fare lacrimare gli occhi.!!
    precisazione pro fotografo,scusate la difesa d’ufficio:tra noi imprecisi ,ci capiamo al volo.
    saluti al fotografo e alla ..”pedante”

  7. ilfotografo Reply

    ecco il passo incriminato:
    Limpiar los puerros bajo el chorro del agua del grifo
    e vabbè, allora letteralmente:
    Pulire i porri sotto il getto d’aqcua del rubinetto.
    saluti alla graziella

  8. @fotografo, lo sai vero che te la sei cavata solo perché hai ottimi avvocati?
    @graziella: ottimo spagnolo!

  9. Pingback: spezzatino di pollo al limone caramellato | Il blog di altreidee.info

  10. maite, forse non puoi credermi, ma sinceramente non avevo letto la descrizione della ricetta in spagnolo, è stato solo intuito ed esperienza pratica..e..poi spagnoli=siciliani!!

  11. Pingback: Vichyssoise (2) | Notizione.Net

  12. Pingback: Vichyssoise | Notizione.Net

Write A Comment

Pin It