Carte, cartuzze, cartine, quaderni, quadernetti e taccuini, ma pure fogli sparsi, appuntati, cartonati, finanche post-it o addirittura albi… si può dire che la carta è una delle nostre manie. Regolarmente Maite ed io ci regaliamo, a vicenda, carta di ogni tipo, sempre con la stessa promessa/premessa iniziale: questa volta li useremo, questa volta ci si deve scrivere sopra! perché la vera verità è che nella maggior parte dei casi non abbiamo il coraggio di “sporcarli”, di iniziarli e così i quadernini li teniamo, li teniamo fino a quando le pagine non si sono ingiallite.
Prima di cominciare l’avventura del blog (e di avere a disposizione una traccia senza carta), trascrivevo le ricette, quelle infallibili, quelle che riescono sempre in un piccolo moleskine nero. Questa ricetta viene da quel quadernetto.

serve aggiungere che funziona anche trascritta in digitale?

La ricetta

Ingredienti
150 g di burro a temperatura ambiente
125 g di zucchero
3 uova
250 g di farina
1 bustina di lievito
250 g di frutta candita
1 pizzico di sale
2 cucchiai di rhum (facoltativo)

Mescolare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere il sale, le uova e continuare a mescolare in modo energico. A questo punto si aggiunge la farina, (tenere da parte 3 cucchiai di farina nei quali si rotola la frutta candita), il lievito in polvere, il rhum (facoltativo) e infine i canditi infarinati. Questa operazione fa in modo che la frutta candida non cada tutta infondo al cake.Far cuocere in forno per circa 40 minuti a 180 gradi.
marie

16 Comments

  1. Grazie per questo bel sorriso con cui inizio la giornata! A Natale una mia cara amica mi ha regalato un quaderno per trascrivere le ricette. All’inizio ho pensato “ma che me ne faccio, ho il blog”, invece inizierò a scrivere su carta, bella carta, tutte le ricette infallibili e le ricette del cuore. Che della rete e del virtuale non mi fido poi tanto :-))
    Un abbraccio a voi tre

  2. La standing ovation pure per il medaglione più chic che ci sia (cfr. prima foto). Non vi pare?
    ;-)

    • uuuppsss, il link ovviamente non c’entrava nulla, dannatissima combinazione dei tasti!!!!cchiusa…

  3. una fetta di torta medaglione sembra nella prima foto..oddio sarebbe pure comodo per quando si è in giro e si ha fame..lo prendi e zac..gnam!
    Il rossetto è fighissimo! e pure questo cake di sicur successo ;9

  4. festa delle donne e carnevale, mi sembra uno scherzo del calendario,non amo festeggiarli, ma aprire il blog con il bel sorriso di una persona che ho sempre nel cuore e nella mente mi ha fatto molto piacere e mi ha coccolata.Bacioni

  5. bello vedere quel sorriso!

    domandina: ma se a qualcuno (io) non piacesse la frutta candita??? usare della frutta fresca tipo pere o pesche?? si può?????

  6. un sorriso meraviglioso e una ricetta infallibile…cosa si può desiderare di più!? (una fettina di quella torta :) )

  7. Ciao, sono capitata sul tuo sito di rimando, cioè perchè ti hanno citata per la ricetta di questo plum cake e così ho dato un’occhiata al tuo, anzi, vostro, reparto dolci! E dopo mi guarderò anche il resto. Complimenti per foto e ricette.
    Se vuoi ,passa a trovarmi alcaffedelapaix.blogspot.com…però al confronto, sia come foto che come ricette, è un blog mooooolto umile!
    Ciao!
    Cinzia

  8. Cara Cinzia, grazie, mi hai fatto venir fame, avrei voglia di una bella fetta della tua torta di mele con farina integrale e una tazza di tè.

  9. una ricetta semplice ma adatta ad una bella prima colazione, io prima le ricette le scrivevo su un quaderno

Write A Comment

Pin It