Dovendo schierarci dichiariamo apertamente di appartenere alla schiera di quelli che:
al pesce meno-si fa-meglio-si fa!
A questi due branzini, per esempio, non gli abbiamo fatto nulla, ma proprio nulla… o quasi…
Li abbiamo solo profumati, di timo, e “bagnati”, di Martini… abbiamo aggiunto l’aglio, il limone e l’olio extravergine d’oliva, un po’ di sale, un po’ di pepe e basta… tutto qui.

Ingredienti
branzini freschissimi
aglio (rosa preferibilmente)
timo fresco
limone biologico (possibilmente a buccia verde)
Martini bianco
sale e pepe

Comprare due (o più) branzini freschissimi (di quelli da guardare negli occhi…. Sere), farseli eviscerare e pulire (ovviamente mantenere la testa!), quindi arrivati a casa lavarli, asciugarli con lo scottex, ammirarli e farcirli nella pancia con qualche fetta di limone, qualche rametto di timo fresco (il nostro era, manco a dirlo, della signora Fausta), aglio triatto, sale e pepe.
In una pirofila da forno versare 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, adagiarvi i branzini, aggiungere ancora il succo di mezzo limone e un bicchiere di Martini bianco.
Cuocere in forno prescaldato a 180°: i primi 20 minuti coperti con della stagnola, gli ultimi 10 scoperti.  

maite

9 Comments

  1. Il Martini?
    Mi sembra di immaginarlo il sapore del branzino aromatizzato al Martini, qui da voi si fanno sempre esperienze sensoriali nuove, grazie!
    Qui da noi l’aglio è solo rosso, c’è Sulmona vicino! Buona giornata cari!

  2. Meravigliosa la foto. Stasera faccio fare la stessa fine ad un’orata! Io l’aglio rosa me lo portavo su da Roma, ora ho trovato quello alsaziano che è fantastico
    Buon WE

  3. sono perfettamente d’accordo con voi. anch’io ieri sera ho messo al forno un rombo “nudo e crudo” ;-) e poi condito a parte sul piatto con una salsina di funghi chiodini e prezzemolo

  4. Il pesce a casa nostra si mangia almeno una volta a settimana! Questa ricetta del branzino potrebbe decisamente tornarci utile!!
    baci

  5. i branzini mi piacciono… i martini un pò meno…ma nulla toglie ke insieme fanno un’accoppiata stupenda. Ho scoperto da poco il vostro sito e devo dire ke siete a dir poco fantastici complimenti veramente

  6. Concordo assolutamente: il pesce più buono è quello che preserva il gusto più naturale. A me piace con solo sale e poco olio.
    I branzini sono ottimi e apprezzo l’eccezione del timo fresco che adoro oltre misura :-)

  7. con cosa posso sostituire il timo? origano? prezzemolo?o…aspetto consigli di tutti

  8. Cara Miki,
    personalmente il prezzemolo cotto lo evito anche e soprattutto con il pesce, ma è un po’ questione di gusti… voterei piuttosto origano, ma pochino che è un odore piuttosto pronunciato

Write A Comment

Pin It