Dalla festa delle zucche siamo tornati, lo abbiamo detto ieri, con tante “zucche matte”, di quelle che non si possono mangiare, ma che sono così belle da vedere e da toccare che le vorresti tutte: da fotografare, da mettere sotto la finestra di cucina, da regalare, da tenere sul comodino… ma siccome si deve pur mangiare ne abbiamo comprata anche una che matta non è, ma in compenso è tutta bitorzoluta fuori e arancione dentro, una barucca insomma.
Riflettendo sul da farsi poi è venuta fuori l’idea di farne polpettine o mini croquet, mischiandoci qualche patata e nascondendoci dentro un piccolo cuore morbido ma forte di sapore, per stemperare un po’ l’eccesso di dolcezza della zucca.

Ingredienti
500 g circa di polpa zucca barucca (o comunque a pasta compatta, tipo mantovana) cotta in forno
2/3 patate
1 uovo
camembert
pane grattato a grana grossa
sale e pepe

Cuocere la zucca (privata dei semi e lavata ma con tutta la buccia) in forno già caldo finché non risulterà morbida. Con un cucchiaio scavarne la polpa e schiacciarla assieme alle patate precedentemente cotte in poca acqua salata. Aggiungere l’uovo e se l’impasto dovesse risultare troppo appiccicoso qualche cucchiaiata di pan grattato. 
Tagliare piccoli pezzettini di camembert facendo attenzione a mantere su ognuno una parte di buccia; con le mani formare delle polpettine schiacciando all’interno un pezzettino di formaggio.
Passare nel pane grattugiato e friggere velocemente in olio di semi molto caldo. Spolverizzare di sale e pepe e servire calde.

maite

8 Comments

  1. Splendide queste polpettine devono essere croccantissime, ribadisco la perfezione delle forme….e poi ho un debole per il camembert, buona giornata!

  2. Adoro le polpette. Tutte. Senza discriminazioni. Queste poi sono invitanti anche di primo mattino… vado a comprare il camembert (la zucca ce l’ho già!).

  3. le polpette, mmmhhh… il mio fegato urla già vendetta, ma io sono diventata così brava a tapparmi le orecchie! ;-))
    così piccole sembrano anche più innocue tanto che se ne può mangiare qualcuna di più, no? ;-)

  4. Voi siete la scoperta regalo di oggi, fatta grazie a Virginia…..aveva ragione, ci si puo’ innamorare a prima vista del vostro blog :))

    A presto!

Write A Comment

Pin It