Robe da femmine, sia chiaro. Ma da quando nel “posto diverso” di amici dal fiuto infallibile e dal gusto giramondo le abbiamo intraviste è stata tutta una fatalità e tutto un innamoramento.
Le chou chou sono piccole chicche da sala da tè, formato miniatura, tipologia versatile: da collo, da dito, da lobo, da polso, da testa. Tazzine, dolcetti, caffè, mirco-teiere, piccoli gioiellini ironici, inventati e realizzati da una ragazza napoletana di origine (Annapaola Rapacciuolo) che ci piacerebbe tanto conoscere di persona, perché in questo gioco di bambole ci sembra già di avere molto in comune.

Un grazie infinito a Elisa e Michele  (+ Fiona e Golia) per l’ospitalità, le chiacchiere, gli stimoli e per avercele fatte conoscere.
Un grazie grande uguale a Novella che ha posato arrossendo con tutta la grazia che le chou chou esigevano.

le chou chou: http://www.lechouchou.it/index.html
dove i franchising non arrivano: http://www.adamisciuss.com/

14 Comments

  1. Davvero deliziosi :-)
    La tazza da tè con la fettina di limone è irresistibile :-D
    Mi sono innamorata a prima vista del bracciale “Riminiscience”.

  2. strambilla Reply

    deliziose, ironiche, divertenti, un pò di allegria ed ironia ci vuole per addolcire, insieme alle belle ricette- al fare-impastare-infornare- decorare-profumare- creare, la vita!!!!

Write A Comment

Pin It