Non è come sembra, non sempre almeno. Queste patatine qua sopra, o a dire meglio queste chips incartocciate, sono quasi (e dico quasi…) senza sensi di colpa. Non sono fritte ma fanno gola, sono facili ma ci stanno tutte e la faccenda del lime si porta dietro tutto un profumo di esotismo a portata di mano. Insomma nella lista delle cose da fare, quella che di questa stagione si allunga a dismisura (visto che l’anno continua per noi a iniziare con “la rentrée des classes”), aveva un posto molto in cima, compromesso molto gustoso tra propositi detox e necessità di coccole.

la ricetta è tratta dal librino (a salivazione garantita) Chips, patatine e dintorni edito in Italia per Guido Tommasi

Ingredienti

1 kg di patate non troppo grandi
1-2 lime
6 cucchiai di olio di oliva
pepe
fior di sale

Scaldate il forno a 180° gradi. Lavate e asciugate con cura le patate. Tagliatele a spicchi senza togliere la buccia. Irrorate le patate con l’olio di oliva e mescolate bene, in modo che siano lucide. Se necessario aggiungete altro olio. Distribuite le patate su una placca antiaderente o rivestita di carta da forno e infornate per circa 40 minuti. Mescolate di tanto in tanto. Le patate devono essere ben dorate e croccanti.
Salate le patate al momento di servire e aggiungete una manciata di pepe. Accompagnatele con la scorza di lime grattugiata e qualche goccia di succo.

4 Comments

  1. Oh no, patate (non) fritte al lime… Cone le vorrei in questo momento!!! Paion così facili che potrei anche farmele ADESSO, in effetti. Ci provo?

  2. Meravigliose nella loro semplicità! Le farò in occasione del compleanno dell’uomo di casa, lui ADORA le patate e sono certa che queste lo faranno felice! Grazie per aver condiviso ;)

  3. Ho il libro sulle chips in salotto e l’ho già sfogliato e risfogliato in tutti i modi. ora non resta che accettare il vostro suggerimento e “cominciare” da queste chips.
    buona giornata
    anita

Write A Comment

Pin It