Category

ritratti alimentari

Category

ritratti alimentari 10. laura e la liquirizia


clicca sull’immagine per ingrandirla

Apriamo l’anno con un altro ritratto alimentare, che poi magari annuncia una piccola, imminente sorpresa… Laura e la liquirizia. Anzi Le liquirizie, che una non le basta di certo. E con una si intenda una scatola, una busta, un sacco… Ne divora in quantità maiuscole, soprattutto in forma di lacci. Li userebbe per chiudere le scarpe o per stringere corsetti e perfino per annodarsi i capelli. Messe una accanto all’altra, queste stiscioline nere chissà dove arriverebbero… se vi capita di incontrarne un filo, seguitelo! all’altro capo c’è sicuramente Laura. Ma se volete la trovate qui, e anche qui, anche per festeggiare chi stà velocemente arrivando…

ritratti alimentari 9. Alex e i salamini


clicca sull’immagine per ingrandirla

A volte è buffo come la virtualità di una conoscenza si sgrani facilmente in mille discorsi concreti, anzi concretissimi quando finalmente si ha la possibilità di incontrarsi dal vivo, dal vero. è stato così con Alex cuoca di questo e di mille altri mondi con cui abbiamo infilato parole e perline, perline e parole passando dal tè all’aperitivo consumato, manco a dirlo, con qualche pezzettino della sua collana preferita…

luc, les crocs et le vin. ritratto alimentare n°8


clicca sull’immagine per ingrandirla

Non ne avevamo un’intenzione precisa, cioè la sicurezza assoluta di quel che facevamo mentre lo stavamo facendo, ma a guardarlo da qui, quello di Luc pare davvero un ritratto alimentare. Così dunque lo trattiamo, o meglio ci teniamo un po’ a metà tra il portrait e la recensione perché Luc è un amico (di cui avevamo già parlato a proposito di un certo dolce al cioccolato) ed è anche il patron di un posticino piccolo piccolo, proprio accanto al marché d’Aligre, quattro tavoli, gastronomia francese di grande qualità, buon vino e ospitalità calda. D’altronde come non considerare ritratto alimentare quello di colui che porta scritto sulla maglietta di voler votare il proprio il corpo alla gastronomia?

ritratti alimentari 7. don alfio e le nocciole


clicca sull’immagine per ingrandirla

il cuginitto e l’oro bruno

Alfio Fiorito, il signore ritratto con le sue nocciole, è nato il 20 ottobre 1914 e dunque oggi compie 95 anni. A casa di Maite tutti lo chiamano da sempre, e tutt’ora, con il vezzeggiativo affettuoso di “cuginitto” (cuginetto…) perché del nonno Nello era appunto cugino, come lui alto e dinoccolato, come lui ironico e silenzioso. La fotografia l’abbiamo scattata quest’estate sull’Etna e precisamente a Nucifori (quartiere di Sant’Alfio dal nome signifcativo…) ma la postiamo oggi per fare gli auguri, per festeggiare, per ringraziare di aver posato per noi e di averci raccontato perché le nocciole sono tanto preziose da essere chiamate oro bruno…

ritratti alimentari 6. enza e le castagne


clicca sull’immagine per ingrandirla

Enza & le castagne

L’idea iniziale di questa foto, quando Enza ha dichiarato il suo amore per le castagne, è stato un certo affresco conservato in un piccolo paese della Toscana, ma il problema più serio per il fotografo è poi stato quello di tenerla ferma, almeno il tempo della posa. Sì perché Enza è un ciclone, di energia, di idee, di vita, di fare e “posarla” da qualche parte (tanto più con un riccio di castagna sul pancione…) non è stata un’inquadratura facile… sembrava che Enza fosse sempre un po’ più in là, e noi dietro ad inseguirla! Dunque se forse ancora non ha ben chiaro chi sarà “lei da grande”, nel suo presente le è ben chiaro come si maneggianoa anche i frutti più spinosi, tanto più che l’altro suo alimento preferito, la seconda scelta per capirsi, sarebbero stati i fichi d’India… nel backstage qui sotto qualche prova…

ritratti alimentari 5. Elena e il caffè


clicca sull’immagine per ingrandirla

Elena & il caffè Elena è comida e comida è Elena. Non è che sia semplicemente una tautologia ma è tutto un mondo, o meglio una rete. Sì perché Elena che è brava a fare qualsiasi cosa, è bravissima a fare i nodi, avvolge magicamente i suoi furoshiki attorno a ogni cosa e tesse relazioni attorno al mondo tra Trento, Boston Cuneo e Amesterdam. Elena ha tanti amici e tante cose da raccontare, così quando è venuto fuori che il suo alimento era il caffè, è sembrato naturale che lo fosse e che la sua borsetta annodata traboccasse di tazzine…

ritratti alimentari 4. marta e le carote


clicca sull’immagine per ingrandirla

.

Marta & le carote
Quando qualche mese fa abbiamo impaginato il nostro pdf su Alice in un mondo di meraviglie alimentari avevamo già (da poco) conosciuto Marta e la sua mamma, quel che allora ancora non sapevamo nell’immaginarla irresistibile protagonista di quella storia è la sua passione conigliesca per le carote. Sì perché Marta le carote le acchiappa, le acciuffa e così a far capolino da dietro i ciuffi verdi ci ha fatto fare un po’ di confusione con un certo coniglio bianco sempre di corsa, sempre di corsa…

ritratti alimentari 3. giorgia e le siore


clicca sull’immagine per ingrandirla

Giorgia & le siore

La nostra amica Giorgia è una specie di maga delle spezie e lo è pure a domicilio. La bottega profumata in cui lavora è proprio sotto casa di Maite e passarci a fare un piccolo cu-cù tra un’entrata e un’uscita è un’abitudine che nei mesi si è costruita sui passi brevi tra una porta e un’altra porta. Quando poi Giorgia è salita per posare con il suo alimento preferito aveva una specie di borsa magica che nemmeno Mary Poppins se la sogna… le abbiamo prestato un alambicco di olio e la stanza si è sommersa di pop corn o, per dirla in una denominanzione trentina un po’ dubbia, di siore…

ritratti alimentari 2. l’architetto e il gelato al cioccolato


clicca sull’immagine per ingrandirla

Aldo & il gelato al cioccolato

Il difficile è stato non farglielo mangiare, non tutto non subito. Sì perché Aldo è tre cose prima di tutto: napoletano, architetto e goloso. A metterli insieme questi tre fattori, anche modificandone l’ordine, il risultato non cambia: difficile farlo resistere e difficile resistergli! Se poi è il gelato al cioccolato a tentarlo, le faccine e l’oratoria partenopea ne fanno un fumetto a cui non serve il balloon e nemmeno la didascalia che c’era in quelli del Signor Bonaventura. Qui sotto lo svolgimento (prevedibile) nella striscia-backstage…

ritratti alimentari 1. ilaria e le acciughe


clicca sull’immagine per ingrandirla

Ilarie & le acciughe
L’idea ci sfrigolava in testa già da un po’, come un pensierino della sera, una specie di visione coltivata lungo le rotaie, poi quando per caso abbiamo letto che Davide Dutto al Salone del libro avrebbe fotografato i blogger-food-feticisti con i loro strumenti di cucina, oltre ad avere voglia di andarci ci siamo presi di coraggio e ci siamo imbarcati pure noi nel nostro progettino. L’idea è di quelle semplici, almeno sulla carta, un ritratto con alimento, anzi un ritratto alimentare che metta insieme una persona al suo alimento preferito. Così abbiamo chiesto aiuto agli amici e la prima è stata Ilaria a regalarci un’interpretazione magistrale delle acciughe, il suo alimento preferito appunto. Il pomeriggio è stato intenso (faticoso pure…), divertentissimo e molto salato, sì perché alla fine Ilaria qualche acciughina della sua borsetta ce l’ha fatta pure assaggiare. per il backstage qui sotto…

Pin It