Guardo agli occhi di mia madre
piccoli soli stanchi dalle ciglia di raggi
e improvviso mi sorprende lo scintillio triste
delle sue mani piene.

20 Comments

  1. Approdo solo ora nel tuo blog, ti faccio tantissimi complimenti, è davvero bello!
    Lisa

  2. SOlo un abbraccio forte per consolare e stare vicino a chi ha avuto come maestre mani eccezionali.

  3. Questa cucina e’ gia’ luminosa, ed anche senza conoscere davvero so che e’ un privilegio poter continuare su questi raggi, sulle tracce lasciate da quelle dita bellissime.
    Un pensiero affettuoso, Federica

  4. Sono capitata per caso e devo farVi i complimenti.
    Ma un saluto particolare va al fotografo, che, anche se in incognito, è a me familiare.
    un abbraccio

  5. le rose, le peonie, i profumi dell’orto i vetri sul mio tavolo, la sua dolcezza, il suo dolce sguardo e la gioia di averla vista gustare piacevolmente il mio cibo,è un ricordo di lei che mi porterò nel cuore,cara maite anche se ci siam viste due sole volte permettimi di mandarti un abbraccio affettuoso,barbara.

  6. Ciao Maite,

    un abbraccio.

    Monica

    Seguo spesso questo vostro bel blog e la bravura e la gentilezza con cui comunicate la vostra passione

  7. dedicato ad Anna, tante cose della vita abbiamo condiviso -in un filo/ filò- trasformando, condividendo gesti….impronte che restano nel tempo…

  8. Mi sono venuti i brividi… Con la cucina e il ricordo il legame durerà per sempre. Un abbraccio forte forte forte

  9. Un abbraccio!
    E grazie alla mamma che ha reso possibile tutto questo!

  10. Un abbraccio forte ma delicato, pieno di parole ma silenzioso anche da noi.

  11. il bandolo di un proprio fare, riprendo questa votra frase di qualche post fa che mi aveva colpito e aiutato. Spero tu possa ritrovarlo presto, passato il tempo delle lacrime

  12. a maite:
    un pensiero di vicinanza,
    come un’idea astratta tra sconosciuti,
    eppure un soffio,
    atomi di sentimento di compassione

    da papavero di campo

  13. tanti pensieri affollano la mia mente, quelle mani che tante volte ho visto indaffarate in mille compiti…
    poche parole escono dalle dita….
    un saluto, ciao Anna.

  14. Un abbraccio forte e sei stata molto brava in tutto questo percorso.silvia

Write A Comment

Pin It