La parada è il banco del mercato, e questo semplice locale, proprio dietro il mercado del Born (uno dei quartieri più animati di Barcellona) è più una pescheria che un ristorante. E visto che il mercado del Born è chiuso ormai da anni a causa di certi scavi archeologici, il fotografo, in libera uscita catalana, non poteva che consolarsi con questo banco di pesce con cucina annessa. Cucina assolutamente inutile per ostriche e lumachine e piccoli gamberetti, ma fondamentale per il resto del menù: chipirones –moscardini– fritos gambas –gamberoni– a la plancha tallarinas y navajas –telline e cannolicchi– a la plancha calamares –calamari– a la romana sopa de mejillones –zuppa di cozze– … e vino turbio asturiano si consigliano orari tedeschi per evitare la lunghissima e prevedibile fila. Ma ne vale assolutamente la pena.

La Paradeta carrer Comercial 7 (Born) Barcelona

il fotografo

13 Comments

  1. francesco da novara Reply

    ..credo che per essere felice dovrei essere alla paradeta domani stesso!

  2. si ma solo se ci vai con il fotografo che poi ti regala un pezzo di emozione visiva da portare a casa. :)
    ne vale la pena, però fotografo quali sarebbero gli orari da tedeschi?

  3. quindi,
    caro fotografo, consigli una bella porzione di calamari alla romana (come sarebbero?) alle 17??
    ;-)

  4. @enza & gaia: quello, il fotografo, è in viaggio ma da quel che ho potuto capire gli orari da tedeschi sono orari-da-tedeschi-in-spagna, vale a dire ci sono stati verso le 20.00… ehm, tutto è relativo
    @francesco: pure io…

  5. ah ecco, allora gli orari miei, dunque… :) buon inizio settimana a tutti…

  6. Doy fe de la larga cola que hay que hacer para cenar en este magnifico sitio… Pero como fuimos con el fotografo, fuimos pronto y nos dieron el número 5! un lujo!
    Pero hoy lunes estamos un poco tristes, porque el fotografo se acaba de ir esta mañana y ya le echamos de menos.
    Vuelve pronto!!!!
    Se te quiere!!!!

  7. ilfotografo Reply

    @care enza e gaia, confermo l’interpretazione di maite, alle 20.00 a barcellona è più che prestissimo

  8. Crollo nel letto, stanca (ho passato l’esame! ottimo!!!) con l’immagine di un albero della cuccagna con maglie gialle e caracoles (o come si dice in catalano), bellissimo.

  9. Nuova grafica del nome, vedo, ma son troppo stanca per guardarla da vicino. La scritta piccola mi piace molto, il contrappunto ha un corpo bello tosto e molto più tondo del normale, ma le sinapsi si slacciano, i neuroni vagano e io… zzz —

  10. Pingback: fish market – la cucina di calycanthus

  11. Pingback: Jaime J. Renobell – la cucina di calycanthus

Write A Comment

Pin It