All’influenza, al freddo, al mal di gola, si reagisce con le vitamine! e dunque dopo essere sopravvissuti a catastrafi, esodi, nevi, nevischi, gelo e pioggia, e prima di rimetterci un po’ tutti in movimento (chi a impastare tortellini, chi a sfidare i supermercati di provincia in cerca di alimenti troppo esotici, chi ad attaversare su un “destriero” grigio l’Italia sempre “divisa a metà”) ci stava bene una zuppetta confortante e già piena i buoni propositi. Ci sono finiti dentro 3 mandaranci, 1 pompelmo e 1 limone, qualche buccia per profumo, 2 scalogni provvidenziali e 1 bicchiere di vino bianco, un po’ di zenzero e l’ultimo coriandolo fresco del giardino del fotografo, oltre a una “buatta” intera di latte di cocco. L’effetto benefico è certo, peccato che la pozione non possa nulla contro i ritardi delle ferrovie…

La ricetta
Spremere il succo degli agrumi e tenere da parte. Affettare finissimi gli scalogni e far andare con 20 g di burro e la scozaa grattugiata di mezzo mandarancio e di mezzo limone, unire il vino e far andare a fuoco basso. Quando lo scalogno sarà morbido togliere d fuoco e frullare. Rimettere in pentola, unire il succo degli agrumi e far andare per qulche minuto, quindi versare il latte di cocco e lasciar cuocere per un quarto d’ora circa. Aggiustare di sale e servire calda o tiepida con molte foglie di coriadolo fresco

maite

11 Comments

  1. Questa zuppa la voglio provare al piu’ presto. Una domanda: ma quegli agrumi nella foto non sono i conquat (mandarini cinesi)? Avevo un alberello una volta….

  2. proprio quelli Walter, mandarini cinesi! io ne ho uno “in affido” nel giardino del fotografo a Roma e uno invece in Sicilia. Qui li abbiamo usati in realtà solo per decoro, e per un po’ di profumo. Facci sapere se la fai, e anche se e dove riesci a procurarti il coriandolo fresco…

  3. che spettacolo questa zuppa, deve avere un profumo incredibile!!!!
    bacioni e auguri di buone feste
    fra

  4. Finalmente riesco a lasciarvi un commentino, vi leggo sempre con vero piacere. Devo dire che questa insolita zuppetta farebbe proprio al caso mio per pranzo e per scaldarmi le ossa.
    Colgo l’occasione per fare tanti cari auguri di buone feste a te Marie e il fotografo. Bacio

  5. No adoro il coriandolo fresco, ma questa zuppetta deve avere un gusto davvero particolare e stimolante. Peccato non abbia effetto anche sulle ferrovie italiane!

  6. dev’essere buonissima! …adoro tutto ciò che ha latte di cocco …e pure il coriandolo!!!
    una delle ricette in top list da provare!

    auguri buone feste a tutti voi!

    Terry

  7. Pingback: Notizie dai blog su Zuppa di pesce e latte di cocco: eglefino 2.

Write A Comment

Pin It