clicca sull’immagine per ingrandirla

Quando nasce un gusto, una preferenza, un’affezione? Quando ci siamo appassionati di fragole, lamponi, triglie, cozze, baccalà, ciliegie, carciofi, burro o parmigiano? Ricordarsene è difficile per tutti, o quasi. Tocca afferrare un ricordo lontano che poi si lega a una sensazione sospesa tra il palato, i denti e le papille, roba da equilibristi della memoria insomma, o da precisini dell’esperienza che si tengono continuamente il polso per vedere da vicino l’effetto che fa.
è un po’ per tutte queste ragioni mancate che questo ritratto ci pare un po’ una magia. Luca (piccolo), lo stesso furgoletto del pic nic calycanto di giugno, ha passato con noi il capodanno; rispetto ad allora ha sei mesi di più, quattro dentini, minuscoli ma tenaci, due sopra e due sotto, e già la predizione di un destino da sciamano. Così la sera prima del suo primo ultimo dell'(primo)anno seduto al tavolo dei “grandi” ha afferrato un pezzetto di pane, l’ha messo in bocca, l’ha leccato, l’ha mordicchiato, l’ha succhiato ed ha deciso che era buono. Tanto.


Nei giorni seguenti, e pure nel nuovo anno, la passione non è scemata, anzi: pane, pane e ancora pane. E se certo Luca troverà altri gusti e molti altri alimenti preferiti, noi siamo felici di essere stati lì a condividere la sua scoperta/passione alimentare per il pane, a undici mesi precisi precisi.

Grazie a Luchino e grazie alla sua mamma.

maite e il fotografo

23 Comments

  1. superlativo … appetente … tenerissimo con il cappuccetto (rosso?) salutissimi a tutti

  2. @sara: grazie. PS tu sei guarita?
    @Alex: due fari azzurri e per di più sempre sorridenti, insomma una pacchia e una meraviglia
    @Micaela: indovinato, era proprio rosso e sembrava fatto a posta per lui
    @twostella: chissà che ne penserà da grande, ma in quel pomeriggio aveva l’aria divertita e gaudente
    @MlleManu: sì. Una fotogenia tutta russa…

  3. si, se aveste visto…. un piccolo angelo.. carino, dolce, sempre sorridente… ce lo litigavamo tutti, ma per lui il suo preferito era… le petit Nicolas.
    Evviva i Luca.

  4. E’ banale dirlo, ma non esiste niente di più bello dello sguardo di un bimbo che scopre qualche cosa di nuovo. Se poi lo stupore è accompagnato da due occhi del colore del mare il “puff” al cuore è assicurato

  5. … e s’è mangiato pure un po’ di pasta col pesto!
    Buon nome non mente

  6. Che foto stupende…!! e pensare che c’è chi il pane lo evita perché dice che fa ingrassare :-)

  7. Carissimi, che belle foto!
    Questi calicanti riescono sempre a farci sentire un po’ speciali.
    Marie, è proprio vero, le petit Nicolas ha conquistato subito le simpatie di Luca, quando vede le sue foto fa tutti versetti e sorrisi (poi te le mando)!
    Approposito li fa anche quando vede le foto delle scarpe rosse di Ilaria!!
    Grazie a tutti davvero per i calorosi commenti.
    Grazie ancora calicanti!
    Laura e Luca

  8. anna la zia Reply

    e’ bellissimo e non solo perche’ e’ fotogenico, e’ proprio bello, e anche molto simpatico. ciao piccolino
    zia anna

  9. zia cristina Reply

    e’ vero, confermo: e’ stupendo, sorridente, socievole e dolcissimo. E dovreste vederlo quando balla! Anche zia cricri ne e’ fiera!

  10. Mi sono assentata un paio di giorni dalla vostra cucina e ora mi ritrovo questa meraviglia di ritratto. Luca e’ di una bellezza tenera e quegli occhioni sono davvero ipnotici e chissà’ quanti cuori conquisteranno…Complimenti ai Caly, un abbraccio a mamma Laura e un bacino al piccolo principe.

Write A Comment

Pin It