Tag

avanzi

Browsing

crema di zucca e mandorle

Ci sono cene che si improvvisano lungo la scia più o meno esile di quel che si trova in casa, vagheggiando pensosi tra la credenza e il frigorifero. Quando poi la casa in questione è una casa un po’ in disuso che vede molti transiti e poche permanenze l’esercizio diventa più complicato e si dà fondo al fondo.
In questo caso a fronte di un bel pezzo di zucca fresco portato nella borsetta da molti chilometri più sù, nel deserto della casa di Firenze non c’era possibilità di reperire farina, così sacrificato mezzo litro di latte acchiappato al volo in vista della colazione e incrociate delle mandorle profughe in un barattolino nel doppio-fondo della dispensa, una pseudo-besciamella è stata fatta con la farina di mandorle. Per dare poi un tocco di raffinata riflessione dell’ultimo minuto alla crema è stata aggiunta qualche goccia di profumo di una certa acqua di rose usata per una certa torta di compleanno…  

pasticcio di pane

Per la gloriosa serie cucina degli avanzi, ecco qui un cosa che non è nemmeno una ricetta vera quanto piuttosto un vademecum per salvarsi dal pane vecchio, dal pane raffermo, quello che rimane a rischio mummificazione verde, tanto più per chi, come Maite, sbaglia sempre le quantità e il pane è sempre troppo poco o troppo tanto… Buttarlo è peccato, mortale per davvero, anche per chi lo bacia prima di gettarlo nel cesto dell’organico, quindi tra le molte sorti possibili ecco una possibilità facile facile di riciclo sostanzioso.

timballino di bigoli e stringhe

Ieri ne erano avanzati diversi metri, dunque oggi, come promesso, ci siamo esercitati con la cucina_dei_resti arrotolando i fagilini_stringhe sul fondo e sulle pareti di una forma per cassata imburrata… dentro invece dei canditi ci è finita la pasta avanzata a cui abbiamo aggiunto un uovo sbattuto e dei pinoli, pochi minuti (15 circa) in forno ed alla fine è saltata fuori (dallo stampo) una cupoletta a strisce verdi, con in cima un ricciolo qu@si inconfondibile… 

Gelatina di fragole e mostarda di resti

Le fragole sono agli sgoccioli… così ne abbiamo comprato un chilo e mezzo al mercato, ne abbiamo mangiate un po’ e ne sono rimaste un chilo e cento, ci abbiamo fatto la gelatina e ci sono rimasti gli scarti…

…ma è la parte più buona! se la fate con i bambini vorrano lavare loro il passaverdura se gli promettete che possono leccare la polpa. E siccome nonsibuttavianiente, ne è venuta fuori una marmellata residuale, molto spaziata e perfetta per accompagnare i formaggi…

risotto al fondo di bottiglia (avanzato) e un suggerimento per gli avanzi degli avanzi

È solo un mese che è nata la cucina di calycanthus, ma a noi sembra già un anno. Ci divertiamo moltissimo. Grazie a chi ci ha accompagnato e incoraggiato.

Oggi il tema è quello del riciclo, degli avanzi, del nonbuttarevianiente che si pratica come arte vera e propria in tutte le cucine che si dicano tali…
Il suggerimento è stato di gustosamente che ha lanciato l’idea di una raccolta di ricette provenienti dai blog dedicati al cibo e alle sue pratiche. Lo raccogliamo con entusiasmo mettendoci questo risotto al vino (avanzato) scovato nel frigo del fotografo, assieme a due cipollotti residuali.
Visto poi che il risotto era previsto per tre ma lo abbiamo mangiato in due, ci siamo trovato con l’avanzo dell’avanzo e a quel punto son venute fuori le polpette, con una salsina molto, molto alternativa…

Tutto questo riciclare ci ha messo in testa qualche idea. Dunque ci sarà presto una piccola sorpresa, proprio a proposito del frigorifero del fotografo…

BLOGGER_PHOTO_ID_5204285654032075714

Pin It