Tag

latte di cocco

Browsing

comfort-fusion-food

image

Strano dove a volte va a cacciarsi il comfort-food, ovvero quel cibo che consola di grandi piccole fatiche, che generosamente rinfranca e soprattutto non molto pretende. è così che in questo “ultimamente” un po’ troppo lungo(! è da luglio che continuamente traslochiamo!!) sono delle zuppette vagamente fusion il cibo che maggiormente finisce sul fioco in cucine troppo strette, troppo precarie, troppo di corsa.
Il procedimento e il concetto è sempre un po’ lo stesso, anche se cambiano ingredienti, composizioni, estro a seconda delle dispense e del poco tempo, ma, lei la zuppetta non se la prende. L’unica cosa che richiede di appena un po’ più premeditato è una latta di latte di cocco, ma volendo pure quella sì può sostiture con lo yogurt e mezzo cucchiaino di pasta di carry…

vediamo da vicino:

zuppetta integralista di carote e cilantro

Il fotografo ultimamente se la spassa: acchiappa aerei al volo e scappa a Barcellona appena può. Accampa certe scuse, per di più credibili, riguardo a galleristi e gallerie, contatti importantissimi proprio lì, e proprio a due passi due dal caffè delle monache, quello frequentatissimo ad ogni gita e  da cui ha la grazia di riportare (quasi) sempre almeno un pacchetto (vedi  las yemas).
Insomma se la spassa, tra cervezerie, amici estrosi e corniciai, avrà mangiato chorizo a quattro palmenti e chipirones e pimientos e magari pure un pezzetto di foie a la plancha.
Sì ma domani? Domani quando rientrerà a Roma troverà il suo frigo in bianco, capace come al solito di ri-mandargli un eco. Le cuoche poi sono disperse (tra i monti l’una e tra i comunicati stampa l’altra), così se non rimedia un invito al volo rischia la fame. La comunicazione quindi è proprio di quelle di servizio: se apri il frezeer, dentro quell’affarino con il tappo azzurro trovi una porzione giusta giusta della zuppetta di Marie, quella confezionata proprio apposta per te, con le carote tutte intere (foglie comprese) e il coriandolo fresco + il latte di cocco tutto intorno per fartele mangiare.

zuppa di pompelmo, gamberi e latte di cocco

Si sarà capito, questa settimana siamo un tantino scioperati, pigri, indolenti, forse non del tutto sfaticati ma certamente lenti. Però, siccome non è che in tutta questa lentezza si sia smesso di mangiare (fosse mai!), questa zuppetta ce la infiliamo di rincorsa, visto anche che il pacco con gli agrumi del giardino siciliano è arrivato a  destinazione con una puntualità svizzera (dunque qualche corriere affidabile esiste!).
La zuppa è di ispirazione thai, con il curry verde (che ormai si è capito è il preferito del fotografo), il coriandolo fresco e il latte di cocco; la base proteica sono i gamberi, l’estro (!) il pompelmo amarostico come punta acida. Inutile dire che il tutto è stato costruito proprio a partire dalla fine, ovvero dall’estro, dal pomplemo. L’alberino in campagna è piccolo e tondo ma produce frutti gialli che sembrano palloni, a vederlo la settimana scorsa nel verde della campagna sembrava un albero di Natale addobbato fuori stagione. Bisognava celebrarlo.
Ma nel pacco c’erano anche limoni, arance di almeno 3 tipi, kumquat, foglie e gli ultimi avocadi: si preannuncia un week end agrumato. Mani all’essiccatore!

zuppa di cozze, fumetto scampato, mandarino e latte di cocco

Ieri eravamo rimasti con un fumetto di pesce in parte inutilizzato e con ancora qualche mandarino da parte. Dunque la variazione prevede di declinare la faccenda a zuppa, di sostituire le cozze agli scampetti (l’arancione è comunque sempre lì), di tenere fermo il coriandolo, ma di aggiungere zenzero e latte di cocco, il tutto con il fantasma fumettoso (inteso come brodo scampato) sullo sfondo.

zuppa thai di franck

Il nostro amico Franck lavora come steward e ogni volta che torna da un viaggio ci racconta e ci cucina una delle ricette che ha “incontrato” durante il viaggio.
La prima volta che ci ha cucinato qualche cosa è stata questa zuppa Thai.
Un zuppetta deliziosa che si può gustare sia calda che tiepida. Una zuppa semplicissima e con la quale il figurone è assicurato.

Pin It