Tag

libreria

Browsing

cozze, muscoli e peoci

Strana faccenda la rentrée di quest’anno, si imparano cose nuove e si mettono in nuovo ordine quelle vecchie. Annina tra le braccia, fresca fresca dei sui due mesi, insegna a far le cose di prima (quasi tutte…) con una mano sola e con una lentezza senza colpa. Si cambia e si è in fondo sempre gli stessi, e probabilmente è proprio questo il senso del ritrovarsi a settembre, con l’estate di mezzo e un nuovo anno che comincia sempre, e sempre comincerà, con la campanella di un rientro a scuola.
Domani andremo a comprare quaderni e matite colorate, la lista dei buoni propositi la richiamiamo a mente già da qualche settimana tra un sonnellino e una risatina, in uno spazio/tempo interstiziale che non è mai stato tanto intenso. Di progetti poi abbiamo una cartella piena, alcuni già per strada, altri decisamente al via, altri finalmente in porto o quasi.

Tra questi arrivano in livrea scura e magistralmente vestite da un couturier di grido le nostre cozze: librino ultimo nato (!) per i piccoli spuntini di Guido Tommasi editore, che sarà in libreria dal prossimo giovedì 5 settembre. Ci abbiamo lavorato con amore e pazienza (quanti chili di cozze avremmo pulito alla fine?!!), con l’aiuto di molti amici che si son prestati a cene monotematiche e con il preziosissimo contributo di Mirco Marchetti, stilista ortista dell’Orto di Michelle che ha scelto tessuti e confezionato grembiuli sartoriali, chicchissimi e molto maschili per i nostri muscoli, peoci e pure per le cozze!

sbranate libri!

la libreria know-food di Barcellona
e due ricette catalane

Il barrio de Gracia è a Barcellona uno dei quartieri più vivi e animati. È un piccolo paesino dentro la grande città, tutto in salita e inciso da una griglia di stradine fine fine e strette strette che si aprono su piazze quadrate dove si sfoga la vita e l’attività dei “vicini”. Quest’anno si festeggia il centenario della nascita di Mercé Rodoreda, la più famosa scrittrice catalana contemporanea. Il fotografo si stupisce che non abbia mai vinto il Nobel. Uno dei suoi libri ha il titolo di una di queste piazzette quadrate che hanno il sapore del quartiere, La Piazza del Diamante.
E le piazzette e i vicoli brulicano di saracinesche dipinte e insegne di bar, ristoranti, botteghe di artigiani, gallerie, sedi delle associazioni di quartiere e di strada… Fra queste insegne abbiamo scoperto una piccola perla, la Libreria “Know food“, piccola ma accogliente e fornitissima libreria di cucina e alimentazione, unica nel suo genere nella città (ma nelle nostre città quante librerie di cucina conosciamo?). Ci abbiamo passato un pomeriggio a sfogliare ed ammirare e siamo usciti con un bel bottino (fra cui un libro sui paté con delle foto magnifiche) e la voglia di tornarci a intervistare e parlare più a lungo con Sergi, il proprietario, simpatico e loquace, catalano ma un po’ innamorato anche dell’Italia.

Così il fotografo è ripartito in missione, travestito da inviato speciale, per scoprire che invece Sergi è giornalista sul serio. Oltre a quattro chiacchiere e il suo interessante punto di vista ci ha regalato anche due ricette, due classici catalani: Trinxat de la Cerdanya e Espinacs a l’ampurdanesa.

Libreria Know food
C/Penedes, 11
08011 Barcelona
info@know-food.com

Pin It