Tag

timo

Browsing

gnocchi di zucca

Intorno a noi conosciamo molte donne che si chiamano Anna e tutte quelle che conosciamo cucinano benissimo, tanto che siamo arrivati a pensare che sia il nome stesso a portare iscritto in sè l’amore per la cucina. Che sia il fatto che è palindromo? che lo si può rovesciare da una parte e dall’altra senza sgualcirlo?
Fatto sta, per coincidenza o per destino, che tutte le “nostre Anne” sanno e amano cucinare, ma esistono esempi contrari? Qualcuno conosce una Anna incapace in cucina (ammesso che davvero lo si possa essere…)?
In attesa di qualche esempio che confuti la nostra esperienza, noi per parte nostra ci concentriamo sulla conferma di questa legge statistica: questa versione di gnocchi zuccosissimi ci è stata regalata proprio da un’Anna, per di più toscana. 
Tanto più che noi la zucca continuiamo a praticarla, a cucinarla e a mangiarla per settimane … e per mesi.

branzini ubriachi

Dovendo schierarci dichiariamo apertamente di appartenere alla schiera di quelli che:
al pesce meno-si fa-meglio-si fa!
A questi due branzini, per esempio, non gli abbiamo fatto nulla, ma proprio nulla… o quasi…
Li abbiamo solo profumati, di timo, e “bagnati”, di Martini… abbiamo aggiunto l’aglio, il limone e l’olio extravergine d’oliva, un po’ di sale, un po’ di pepe e basta… tutto qui.

Pin It