Tag

freddo

Browsing

zuppa fredda di zucchine con formaggio di pecora

Non saremo i primi a dirlo, lo sappiamo, ma il fatto è che in questi giorni fa un tantino caldino…. quel caldino che pure aspettavamo da mesi, quello che non ci dovremmo lamentare, quello che bisogna stare all’ombra, bere molto, non uscire nelle ore calde, quello che bisogna sorbirsi ogni anno (come fossero nuovi…) consigli che trasudano buon senso, quello che urgono ricette fresche, fredde, quello che meglio non usare il forno, sopratutto quando il forno è un vecchio aggeggio a gas che ha vita propria, e anche se posizionato sul numero 2 emana un calore pazzesco, o come direbbe Azabel fotonico.

gelo di limone per il compleanno di Luca

Anche questo è tradizionale, di casa e pure siciliano ma la verità è che questo dolce sensuale e profumatissimo è quasi un filtro magico, che dedichiamo a Luca per il suo compleanno.
Semplice e con poche pretese nella preparazione presuppone però alcune accurate attenzioni, la cura di piccoli particolari che sembrano relativi e sono invece capaci di renderlo speciale… innanzitutto i limoni: freschi, possibilmente verdi (sono più profumati) e biologici, poi l’infusione: una notte intera di meditazione, la cura nel mondare la buccia scartando la parte bianca (che è amara) e la pazienza di filtrare tutto…

granita di nero d’avola

La granita è faccenda siciliana, il nero d’avola pure. L’accoppiata dunque funziona ed anzi si potenzia: il risultato è un gusto siciliano al quadrato, evocativo, profumato e… freddo.
A differenza della granita tradizionale, però, va sconsigliato di assumerla a colazione (assieme alla brioche rotonda con il cappuccio rotondo), perché il gusto è particolare e in qualche modo definitivo.  Sa di vino e di dolce, evoca il mosto, il vino cotto e certi dolci di tradizione tipici dei tempi di vendemmia. Meglio dunque riservarla alla fine di un pasto, pure impegnativo (!), quando un altro dolce non saprebbe sedurre, e la granita di nero d’avola scivola invece, senza quasi farsene accorgere, a metà tra la cucchiaiata rinfrescante di un sorbetto e l’ultimo sorso di vino…

tabuolé aromatico

Di taboulé ne esistono varianti infinite, quel che sembra imprescindibile è l’uso del bulgur (vedi dizionario) e il prevalere delle erbe (soprattutto prezzemolo e menta) su tutti gli altri ingredienti.
Questa versione è il risultato della “falciatura” di tutte (o quasi) le erbette del giardino del fotografo che ormai è in prossimissima partenza per Barcellona. Il risultato è fresco e pure profumato, si conserva bene in frigorifero per un paio di giorni e quindi tanto vale perpararsene un grosso “vaso”…

Zuppa di cucuzzalunga (zucchina lunga)

Zucche (tra poco…), zucchine e zuccotte: la famiglia è più nutrita di quanto si possa sospettare…
di zucchine ce ne sono di “normali”, di tonde e di spinose, questa qui è lunga e verde chiaro, si usa molto in Sicilia (da lì viene il nome di cucuzzalunga) ma in questo periodo si trova praticamente in tutti i mercati di Roma.
La ricetta è di tradizione, nel senso che la nonna Pina la cucina tutte le estati per l’intera stagione: la cucuzzalunga è infatti estiva e acquosa, nella minestra fredda è saporita, dolce e persino dissetante.

zuppa fredda di zucchine e menta

Le temps des courgettes…
è tempo di zucchine!
C’è chi ne subisce il fascino estetico: le taglia a metà e dice di vederci dentro disegni liberty. C’è chi si dichiara agnostico in mancanza di un obiettivo macro. C’è chi le trova buone, pratiche e in più non fanno ingrassare.

Questa zuppetta è veloce, facile e fresca e molto, molto verde.

gazpacho n°2. gazpacho di fragole e pomodori

Fragole & pomodori

La caffetteria del CaixaForum di Barcellona ha inaspettatamente la palma d’oro per questa combinazione di gazpacho. Ma farlo in casa è veloce e piuttosto semplice. Maite dice che azzeccare un gaspacho è come condire bene un’insalata, questione di alchimia. Seguite queste dosi, che sono già piuttosto alchemiche:

600 g di fragole
500 g di pomodori rossi maturi
2 cipollotti nuovi
la mollica di due fette di pane del giorno prima o anche di pane in cassetta
5 dl di acqua
2 dl di olio extravergine di oliva
4 cl di aceto di vino
2 cl di aceto balsamico
sale, pepe

Pin It